Bilancio in positivo per Gruppo Bossoni BAM 2021

Primo grande evento in presenza, è promosso a pieni voti.
Grazie anche alle istituzioni, ai partner, ai volontari e ovviamente ai runner.

È tempo di bilanci per la Gruppo Bossoni Brescia Art Marathon. Dopo circa due settimane dall’edizione disputatasi domenica 30 maggio, voltarsi indietro è emozionante.

Ancora una volta l’A.S.D. Rosa Running Team si è fatto trovare pronta, ma non casualmente. Lo staff ha lavorato incessantemente e con la massima passione sull’evento per mesi, spesso dovendo stravolgere piani e decisioni per attenersi alle norme che via via hanno composto il protocollo anti-Covid con le varie normative governative.

Le aspettative erano alte, come le responsabilità: da una parte far tornare a correre Brescia (e non solo), dall’altra essere la prima importante competizione in presenza della ripresa. L’insieme di tutto ha dato una marcia in più agli organizzatori, andando a svolgere forse la miglior BAM mai vista.

«Sapevamo che sarebbe stata un’edizione “speciale”, e così è stato. Abbiamo chiesto e ottenuto piena collaborazione dalle istituzioni, dalle società amiche e dai partner commerciali perché i runner riavessero la loro BAM e soprattutto la potessero correre in sicurezza» è il commento di Loretta Pagliarini, responsabile del team organizzatore.

 

PROTAGONISTI ASSOLUTI

Un gioco di squadra ha permesso che la 19^ edizione della BAM si svolgesse in completa sicurezza: con l’A.S.D. Rosa Running Team si sono schierati il Comune di Brescia, la Polizia Locale, che ha messo in campo oltre 70 agenti a tutela dei punti nevralgici, affiancati dagli esperti motociclisti dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato da sempre al fianco di BAM; i numerosissimi volontari a partire dagli Alpini che fin dalle prime ore del mattino hanno presidiato i percorsi, le associazioni amiche come il CSI, AICS, Atl. Cellatica, Atl. Bedizzole  G.S. Rezzato, le ANC di Nave, Cremona e Castelmella, il gruppo Tutela Ambiente di Cazzago S. Martino, e le Protezioni Civili di Corte Franca e Bovegno. Un vero esercito al lavoro!
E ultimi, ma non meno importanti i protagonisti della gara, i nostri runner, che si sono attenuti scrupolosamente alle regole godendosi, in questo modo, la loro giornata di corsa.

LA BAM È QUI

Volti, emozioni, sorrisi e anche qualche smorfia (di fatica),  l’edizione 2021 della BAM è tutta nella fotogallery e nel video pubblicati sul sito della manifestazione (clicca QUI per la fotogallery e QUI per il video).

#BAMNERVERSTOPS

Anche quest’anno sono stati numerosi i runner che hanno deciso di correre, dal 22 al 30 maggio, la #BAMNERVERSTOPS, la versione virtuale dell’evento lanciata per la prima volta lo scorso anno in piena pandemia: hanno corso le tre distanze competitive (42k, 21k, e 10k) in Lombardia, ma anche in tutte le altre regioni d’Italia e all’estero.
Più circoscritte, geograficamente parlando, la Family Walking (5 km) e la Easy Run (8 km), che quest’anno sono state proposte “da remoto”. L’entusiasmo, però, è stato il medesimo: sulle strade di Brescia e provincia runner e camminatori, gruppi di amici e famiglie hanno portato la loro voglia di correre e di divertirsi grazie allo sport.
La maggior parte degli iscritti alla #BAMNERVERSTOPS ha condiviso la propria esperienza sui social attraverso immagini e video, poi raccolti dal team organizzatore in un originale video-fotogallery  (clicca QUI).

HANNO CORSO CON BAM

Anche quest’anno a vincere sono stati i valori condivisi, che vedono al centro lo sport, la salute e il territorio. Grazie a Gruppo Bossoni (title sponsor), a Ostilio Mobili, Grana Padano e DimmidiSì (main sponsor). E ancora a Mico Sport (partner tecnico), Ethicsport, Rondinelle, Banca Valsabbina, Boario, Sportland e Petronas Selenia. Al nostro fianco da sempre il Gruppo Editoriale Bresciana.

Immancabili all’appuntamento bresciano le aziende Valledoro, Abaribi, Melinda, Naicos, La Quadra, Centrale del latte.

VERSO IL 2022

Dopo i bilanci sarà tempo di guardare avanti e di preparare l’edizione numero 20. Con la gioia, l’entusiasmo e la capacità organizzativa che l’A.S.D. Rosa Running Team ha sempre mostrato: «Ben venga il 2022 dove torneremo in marzo! Il nostro obiettivo? Poter riprogrammare anche i nostri eventi di arte, per vivere in tutte le sue sfaccettature la manifestazione» ha concluso Loretta Pagliarini.